Frittelle (di patate) croccanti

Frittelle (di patate) croccanti

I primi a piantare le patate furono gli Inca nella regione del Lago Titicaca (Perù). Sono infatti i conquistadores spagnoli del Perù i primi europei a conoscere e importare, intorno alla metà del XVI secolo, il prodotto: quella di Cristoforo Colombo ahimè è solo una leggenda! Ricca di energia, è uno degli alimenti più economici. Era una grande risorsa della massaia per alleggerire il bilancio familiare. Non dobbiamo considerare le patate solo un contorno, ma anche una pietanza a sé stante. Quindi procuratevi un sacco di patate e via alla preparazione!

Cominciate con le frittelle di patate croccanti.

Lavate e pelate le patate: state attenti perché fra la buccia e la polpa si accumulano sali minerali e vitamine quindi evitate di lasciare mezza patata attaccata alla buccia!

Prendete una bowl e grattugiate le patate. Stessa cosa fate con la cipolla.

A questo punto aprite il frigo: da veri italiani sono certa che nella vostra cucina non mancherà mai un affettato. Quindi usate quello che avete: speck, pancetta, prosciutto crudo… e tagliate a striscioline.

Adesso basterà aggiungere l’uovo (uno per ogni chilo di patate) così da amalgamare bene il composto. Un pizzico di sale e di pepe… e si passa ai fornelli!

I più duri di stomaco opteranno per il burro, così le patate avranno un sapore unico, altrimenti anche l’olio può andare bene. Ungete la padella abbondantemente e versate il composto come a formare dei pancake: cuocete da entrambi i lati… non abbiate fretta perché vi ricordo che le patate sono crude!

Una volta che le frittelle risulteranno dorate e croccanti al tatto, ponetele su della carta assorbente.

Non vi resta che preparare la salsa.

Tagliate a fettine sottili lo scalogno e fatelo soffriggere in padella con dell’olio. Una volta che la cipolla si sarà dorata, ma non bruciata senno diventa amara, levate momentaneamente la padella dal fuoco. Aspettate qualche secondo e poi unite della salsa di pomodoro: se avete una conserva casalinga sarebbe il massimo, altrimenti una passata va bene lo stesso! Riponete sul fuoco e aggiungete origano, sale e pepe. A questo punto lasciate cuocere il pomodoro. attenzione a non farlo restringere troppo: nel caso aggiungete un pochino d’acqua nella bottiglia della salsa, agitate bene, e versate nella padella… così avrete una cosa in meno da sciacquare!

E adesso a tavola! Le frittelle saranno così compatte e croccanti che per una volta potrete mangiarle con le mani. Quindi inzuppate i pancake nella salsa e godetevi questo mix di da perdere la testa!

 

Maria Noce Forti

 

 

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. more information

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup