Back

La crisi idrica nel mondo

Città del Capo, Caracas, Bangalore, San Paolo.Capitali che soffrono la sete ed insieme a loro tante altre città sono assetate. Gli scienziati cercano una soluzione e la tecnologia sarà di grande aiuto. Come ?

 

Molte metropoli nel mondo sono colpite da una gravissima crisi idrica, come è stato ribadito durante il 30° meeting sull’acqua organizzato dalla Nazioni Unite. Reti idriche inesistenti, malandate o semplicemente obsolete sono la causa della mancanza  di acqua che sta mettendo a rischio la vita di decine di milioni di persone. Ma non basta. Un nuovo rapporto diffuso oggi parla di una “crescente emergenza globale che causa ogni anno la morte di oltre 840 mila persone costrette a bere e lavarsi con acqua sporca o contaminata. Tra le vittime ci sono 1.000 bambini al giorno sotto i cinque anni”. Bambini, spiega Oxfam, che insieme alle madri, sono “i primi a essere colpiti da malattie e epidemie, soprattutto se costretti a sopravvivere in paesi messi in ginocchio da conflitti e carestie, colpiti da siccità sempre più prolungate per via dei cambiamenti climatici o da catastrofi naturali”.

Una soluzione potrebbe arrivare da un’innovazione tecnologica che estrae grandi quantità di acqua potabile dall’aria bruciando biomassa, in grado di soddisfare le esigenze quotidiane di 100 persone.

Si tratta del sistema WEDEW (Wood-to-Energy Deployed Water System), mediante il quale è possibile creare nuvole artificiali all’interno di un container che le condensa in acqua potabile. Il sistema funziona tirando aria calda dall’esterno e combinandola quella aria fredda all’interno, producendo condensa.
Il sistema è alimentato dalla combustione di trucioli di legno e altre biomasse, una fonte di energia rinnovabile che ha l’ulteriore vantaggio di produrre calore. Il calore e l’umidità extra consentono al sistema di estrarre ulteriore acqua dall’aria.
E dove la biomassa è poco disponibile o non facilmente reperibile il sistema WEDEW può essere convertito per funzionare a energia solare.
WEDEW è basato sulla tecnologia Skywater, un generatore di acqua atmosferica che è stato in fase di sviluppo dalla società Island Sky con sede in Florida.

Questa tecnologia oltre ad offrire una possibile soluzione alla crisi idrica nel mondo si avvale dell’utilizzo di energie rinnovabili, centrando così due obiettivi dell’agenda 2030: l’obiettivo 6 (acqua pulita e servizi igienico-sanitari) e l’obiettivo 7 (energia pulita e accessibile).

Red

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. Privacy policy

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito.I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito.Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup