Tesori nascosti: tre mostre da non perdere

Tesori nascosti: tre mostre da non perdere

In un Paese come l’Italia dove si dice detenga il 70% per cento dei beni culturali, storici, ed ambientali del mondo, scegliere cosa visitare è un’impresa estremamente difficile e soggettiva. Abbiamo scelto tre mostre che da oggi alla fine di giugno ci hanno incuriosito per le loro particolarità: quella di Napoli perché racconta quanto grande sia il patrimonio nascosto dei nostri musei che è custodito o “nascosto” nei depositi sotterranei e che non si riesce ad esporre per mancanza di spazi. Quella di Torino perché è una prima assoluta per l’Italia rispetto alla straordinaria pittura di Monet; quella di Pisa – che sembra avere tratti tecnologici simili con quella torinese – perché propone dipinti che hanno di loro una forza pittorica fortissima mescolati con la tecnologia e la musica che probabilmente ne aumenteranno l’impatto.

Nonostante la vastità dello spazio espositivo – 15.000 mq organizzati in 126 sale – anche il Museo di Capodimonte di Napoli conserva parte della sua collezione in cinque depositi medi e grandi che conservano opere di ogni tipo, importanti, con attribuzione incerta, in condizioni conservative precarie. Tra queste vi sono, ad esempio, la collezione di oggetti esotici del Capitano James Cook donati da Lord Hamilton a Ferdinando IV di Borbone e i numerosi serviti da tavola in porcellana di Meissen, di Berlino, della Manifattura Richard Ginori, impossibili da esporre per la loro vastità, che testimoniano la necessità della corte sabauda, a ridosso dell’Unità d’Italia, di dotare le nuove residenze e sedi della corte in Italia di adeguati corredi da tavola. Ci sono 1220 opere tra dipinti, statue, arazzi, porcellane, armi, e oggetti di arti decorative

Nel corso degli anni, dai depositi, è stata ricostruita la collezione di oggetti rari di provenienza Farnese attualmente nella Wunderkammer del Museo e la collezione del cardinale Stefano Borgia suddivisa in tre sezioni – il Museo Sacro, l’Arabo Cufico e l’Indico – dopo lunghissimi lavori di ricognizione sull’antico inventario. Tutto questo è visibile fino al prossimo 15 maggio.

 

Da una mostra in corso ad una in arrivo: “Claude Monet – The immersive experience”, la mostra multimediale arriva a Torino nel 2019. La Promotrice delle Belle Arti ospiterà, dal 16 marzo al 30 giugno 2019, un’esperienza multimediale in cui il visitatore è coinvolto a 360 gradi nell’arte dell’Impressionismo,

Torino è la prima città del nostro Paese dove farà tappa la mostra interattiva che coniuga il piacere dell’osservazione dei quadri del pittore francese alla possibilità di esplorarli camminando all’interno dei suoi dipinti con l’innovativo sistema di proiezioni 3D mapping. Le opere prendono vita attraverso diversi dettagli in un percorso video della durata di circa un’ora, in cui sarà possibile gustare l’arte da diversi punti di vista, in piedi o sdraiati, diventando parte integrante del quadro.

Una combinazione di immagini, musiche e tecnologia è il tema conduttore della mostra “‘Bosch, Brueghel, Arcimboldo in scena a Pisa al 26 maggio 2019 Eventi a Pisa, agli Arsenali Repubblicani. La visita 30 minuti, ed è uno spettacolo, con oltre 2.000 immagini e musiche che vanno dai ‘Carmina Burana’ di Carl Orff a ‘Le quattro stagioni’ di Vivaldi fino alla versione tributo del 2012 di ‘Stairway to Heaven’ dei Led Zeppelin: negli Arsenali “appaiono” creature fantastiche e allegoriche dai colori forti in un’atmosfera lirica e poetica. Alchimia, religione e astrologia; vanità, tentazioni e vizi: questi i temi raffigurati da Bosch, Brueghel e Arcimboldo.

Eduardo Lubrano

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy. more information

Questo progetto web utilizza la tecnologia 'cookies' per migliorare l'esperienza generale del Sito. I Cookies sono piccoli file testuali mantenuti sul proprio computer o dispositivo. Ci permettono di assicurarti la miglior esperienza di navigazione possibile e di capire come utilizzi il nostro sito. Questo messaggio di avviso ti viene proposto in base alle nuove normative sui diritti utenti nelle comunicazioni e servizi web, sui dati personali e la protezione della privacy.

Chiudi Popup